Psicologa e Psicoterapeuta Dott.ssa Marianna Lorusso

Benvenuti

Esercito questa professione con passione e dedizione. Considero quasi una “missione” l’impegno e l’aiuto alle persone che vogliono potenziare le proprie risorse personali e migliorare la qualità della propria vita.

Marianna Lorusso

Mi occupo di terapia individuale, di coppia  e di gruppo. I percorsi terapeutici consistono nel percorrere insieme un cammino verso l’acquisizione di un equilibrio personale, promuovendo il benessere psico-fisico e il raggiungimento di una maggiore consapevolezza e di una maggiore autoefficacia nella risoluzione dei problemi psicologici ed esistenziali.

Fin da ragazza ho sempre avuto una sensibilità ed una speciale “curiosità” per il vissuto delle persone. Ho deciso, pertanto, a diciannove anni, di iscrivermi alla Facoltà di Psicologia.

Dopo la laurea ho ampliato le mie competenze sulle tecniche terapeutiche seguendo un Corso quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia presso l’Istituto Gestalt di Puglia.

Attualmente esercito la professione di psicoterapeuta nel mio studio professionale ad Altamura (Bari).

Aree di intervento

Gestione del trauma ( separazione, abbandono, lutto, licenziamento, ecc…)
Disturbi d’ansia e da Attacchi di panico
Depressione e altri disturbi dell’umore
Gestione del conflitto
Difficoltà nella sfera affettiva e relazionale
Disturbi psicosomatici

Supporto alle coppie in difficoltà

 

 

 

Formazione professionale

  • Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità conseguita nel Dicembre del 2001.
  • Specializzazione quadriennale in Psicoterapia della Gestalt presso l’Istituto Gestalt conseguita nel Gennaio del 2009, Lecce.
  • Iscrizione all’Ordine degli Psicologi della Regione Puglia (www.psicologipuglia.it) con n. d’ordine 1734, e successiva annotazione all’Albo Regionale per l’esercizio della Psicoterapia.
  • Corso di specializzazione biennale presso l’A.R.I.R.I. ( Associazione di Ricerche- Interventi sui Rapporti Interpersonali) per la somministrazione e l’elaborazione del Test di Rorschach, test di approfondimento della struttura di personalità, Bari.
  • Corso di psiconcologia presso la Fondazione Salentina per la lotta contro il cancro; corso per il sostegno psicologico al malato oncologico e alla sua famiglia, Lecce.
  • Corso di aggiornamento “L’approccio psicoterapeutico al paziente grave” presso l’A.R.I.R.I., Bari.
  • Corso di aggiornamento “Sessualità: vissuto e relazione” presso Provider T.N. Spa, Milano.
  • Corso di Ipnosi Clinica presso Scuola di Specializzazione IKOS, Bari.

Esperienze professionali

  • Docente presso Ente di Formazione D. Anthea, Modugno (Ba).
  • Responsabile Sportello d’ascolto per ragazzi presso Istituto Tecnico “Benedetto Croce”, Bari.
  • Consulente psicologa presso Azienda di vendita “NH2” per valutazione, formazione e selezione del personale, Bari.
  • Consulente psicologa presso Casa di riposo “La Fenice”, Altamura (Ba).
  • Consulente psicologa nell’ambito di progetti di pet-therapy con bambini e ragazzi con vari tipi di disabilità psico-fisica (Attività educative e riabilitative; attività creativo-espressive; percorsi di sostegno alla genitorialità) presso Associazione “Auxilium e Dintorni”, Altamura (Ba).
  • Tirocinio pratico presso il Centro Diurno della Cooperativa Sociale Auxilium: partecipazione alla ricerca sperimentale sulla verifica dell’efficacia del Metodo Brenner; somministrazione ed elaborazione di vari test psicometrici, partecipazione a sedute di gruppo del predetto Metodo. Altamura (Ba).
  • Tirocinio pratico presso il Centro di Salute Mentale dell’A.U.S.L. Le/1: Acquisizione delle modalità di somministrazione ed elaborazione di test psicometrici; acquisizione di strumenti per la valutazione diagnostica; co-conduzione di attività cliniche e terapeutiche, Lecce.
  • Tirocinio pratico presso il Centro di Riabilitazione infantile dell’A.U.S.L. Le/1: Partecipazione a progetti di inserimento e integrazione scolastica; partecipazione alla compilazione di P.D.F. (Profili Dinamici Funzionali); Diagnosi Funzionali e P.R.I. (Piani di Interventi Riabilitativi), Lecce.

Il mio modello terapeutico

Mi sono specializzata in psicoterapia della Gestalt. Gestalt è un termine tedesco che non ha un preciso equivalente nelle altre lingue. Gestalten significa “mettere in forma, dare una struttura significativa”.

Secondo la “Psicologia della Gestalt” il tutto è diverso dalla somma delle parti.

Questo significa che ogni persona è Unica e Speciale pur accusando gli stessi “sintomi” di altre persone.

Allo stesso modo, per la Psicologia della Gestalt una parte in un tutto è differente dalla stessa parte presa isolatamente o inserita in un tutto diverso.

In pratica ciò sta ad indicare che uno stesso “sintomo” per una persona può avere una “funzione” o un significato, per un’altra persona un’altra “funzione” o un altro significato.

La Gestalt viene oggi praticata in contesti e con obiettivi molto diversi:

  • Nella psicoterapia individuale,
  • nella terapia di coppia,
  • nella terapia familiare,
  • nei gruppi di terapia,
  • nei gruppi di sviluppo personale,
  • nelle istituzioni (scuole, ospedali psichiatrici, istituti..)
  • in ambito aziendale (sia industriale che commerciale).

La Gestalt si rivolge a persone con disturbi fisici, psicosomatici o psichici catalogati come “patologici” ma anche a persone che si trovano in difficoltà di fronte a quei problemi esistenziali che purtroppo, si verificano normalmente nella vita (conflitti, rotture, solitudine, lutto, separazioni, depressione, disoccupazione, senso di incapacità e di impotenza) o ancora, in senso più ampio, a qualsiasi persona che ricerchi una migliore espansione del proprio potenziale latente, non un semplice star meglio, ma un “essere di più” e una migliore qualità di vita.

 

L’elaborazione della Gestalt trova i suoi fondamenti soprattutto nelle intuizioni di Fritz Perls, psicoanalista ebreo di origine tedesca, emigrato negli Stati Uniti all’età di 53 anni. La Gestalt nasce, come data ufficiale, nel 1951 a New York.

Ben al di là di una semplice psicoterapia, la Gestalt si presenta come un’autentica “filosofia esistenziale, un’arte di vivere”, una maniera particolare di concepire i rapporti dell’essere vivente nel mondo.

La genialità di Perls e dei suoi collaboratori è consistita nell’elaborare una sintesi coerente fra più correnti filosofiche, metodologiche e terapeutiche sia europee che americane che orientali.

La Gestalt si colloca all’incrocio tra la psicoanalisi, le terapie psicocorporee di ispirazione reichiana, lo psicodramma, l’approccio fenomenologico- esistenziale e le filosofie orientali.

Pone l’accento sulla “presa di coscienza” e restituisce dignità al “sentito” emozionale e corporeo.

La Gestalt favorisce un contatto autentico con se stessi e con gli altri, un adattamento creativo dell’organismo all’ambiente, unitamente ad una presa di coscienza di quei meccanismi interiori che , troppo spesso, ci spingono ad agire in comportamenti ripetitivi, che portano al ripetersi delle stesse sofferenze.

Essa evidenzia i nostri processi di “bloccaggio”o, comunque, interruzione nel ciclo di gratificazione dei bisogni e smaschera i nostri evitamenti, le nostre paure,le nostre inibizioni, le nostre illusioni.

La Gestalt non mira semplicemente a spiegare le origini delle nostre difficoltà, bensì a farci sperimentare un percorso per nuove soluzioni.

In Gestalt ciascuno è responsabile delle proprie scelte e dei propri evitamenti. La persona lavora a partire da “ciò che emerge” per lei in quel momento, che si tratti di una percezione, di una emozione, di una preoccupazione, della reviviscenza di una situazione passata mal risolta e “incompiuta”, o anche di prospettive incerte per il futuro.

La Gestalt integra e combina un insieme di tecniche diverse verbali e non verbali, il risveglio sensoriale, il lavoro sull’energia, la respirazione, il lavoro sul corpo o sulla voce, l’espressione delle emozioni, il lavoro sui sogni, il lavoro con la creatività (disegno, pittura, musica, danza..) e molto altro…

La Gestalt spinge a conoscersi e ad accettarsi così come si è, senza più sentire il bisogno di cambiare per conformarsi ad un modello di riferimento idealizzato che sia individuale o sociale, interiore o esterno…

Essere ciò che sono prima di essere in qualsiasi altro modo…è questa la “teoria paradossale del cambiamento”.

 

La Gestalt incoraggia a navigare secondo la propria corrente personale piuttosto che sfinirsi a contrastarla; individuare le correnti interne e profonde della propria personalità, sfruttare i variabili venti del proprio ambiente, conservando sempre la vigile responsabilità del governo delle vele e del timone, per realizzare ciò che siamo e tracciare il nostro solco sulla superficie dell’oceano, secondo la rotta che noi stessi abbiamo scelto”

2 risposte a “Psicologa e Psicoterapeuta Dott.ssa Marianna Lorusso”

  1. Complimenti per il sito Marianna, so che è difficile far trasparire al 100% sul web tutta la tua competenza, passione, discrezione e sensibilità. Come tua amica, spero che il mio commento dia conferma a chi legge delle tue grandi qualità.
    Annalisa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...